Fooderio

TRA I 50 TOP ‘FINANCIAL TIME’ 7 BOTTGHE ALIMENTARI ITALIANE COME ‘BEPPE E I SUOI FORMAGGI’ E ‘ROSCIOLI’ DI ROMA

Il celebre quotidiano britannico ‘Financial Times’ ha pubblicato le 50 migliori botteghe alimentari nel mondo. Ben sette indirizzi sono italiani, di cui 2 nella Capitale d’Italia. E ovviamente Londra, Whashington, Los Angeles NewYork, Madrid, Lisbona, Barcellona, Sydney, Parigi, Berlino, Edimburgo, Cornovaglia, Beirut, Instambul e Mumbai.

Una selezione gastronomica top che vede tra i mostri sacri in Italia: ‘Beppe e i suoi Formaggi’ Roma; Roscioli Salumeria con Cucina, Roma; Casa del Parmigiano, Venezia; Mascari, Venezia; Macelleria Norcineria Sergio Falaschi, San Miniato; Bottega Fratelli Ciapponi, Morbegno; Peck, Milano.

Ecco cosa ha scritto il Financial Time sulle botteghe alimentari italiane

BEPPE E I SUOI FORMAGGI

Secondo la scrittrice di cibo Rachel Roddy, questo accogliente negozio nel quartiere del Ghetto è il principale negozio di gastronomia della città. Il proprietario, Beppe Giovale, proviene da una famiglia che dal 1600 produce formaggi tra la loro base in Val di Susa in Piemonte e l’alpeggio al Col du Petit Mont-Cenis nelle Alpi francesi. Dalle loro pecore, capre e mucche di razze rare, producono decine di formaggi spettacolari tra cui primosale, ricotta e il barà, e si possono trovare anche salumi, vino e pasta di prima qualità.

CASA DEL PARMIGIANO

La scrittrice di cibo Skye McAlpine, cresciuta a Venezia, descrive questo minuscolo locale nel cuore del mercato di Rialto come “uno dei [suoi] negozi preferiti al mondo”. La selezione di formaggi è squisita – pensa a ruote di pecorino profumato allo zafferano tempestate di pepe nero in grani, ricotta affumicata e mascarpone fresco bianco come la neve ricoperte di gorgonzola morbido e delicato. Oltre ai formaggi, ci sono tutti i tipi di prosciutto, salame e salumi, pasta fresca (particolarmente buoni sono i Plin al tartufo), pasta secca e una gamma colorata di golosità in barattolo. Lungo la piazza si allungano le file dei veneziani in attesa di essere serviti.

BOTTEGA FRATELLI CIAPPONI

Entrare in Ciapponi è come camminare su un set di Baz Luhrmann. È lì dal 1883 e la segnaletica originale del XIX secolo è tutta presente e corretta; gli scaffali gemono di formaggi, tutti stagionati nelle cantine sotto la bottega. Morbegno si trova nella Valtellina a est del Lago di Como ed è celebre per il bitto, un formaggio alpino stagionato prodotto con latte vaccino (a volte caprino). Ci sono salumi, pasta fatta a mano, polenta, dolcis e vini e grappe della Valtellina a tentare anche voi.

MACELLERIA NORCINERIA SERGIO FALASCHI

Sergio Falaschi è un macellaio di quarta generazione che vende i propri salumi, prosciutto e salsicce dal suo negozio nella storica San Miniato sulle colline toscane. Fa anche le sue salse in bottiglia, sottaceti e ha una buona selezione di vini naturali. Le salsicce al tartufo bianco in autunno e all’inizio dell’inverno sono le migliori in assoluto.

ROSCIOLI SALUMERIA CON CUCINA

I fratelli Alessandro e Pierluigi gestiscono uno degli spettacoli più serrati della città, con vari altri Rosciolis e suoceri Rosciolis che presidiano la cassa, versando lo spumante, realizzando anche le playlist (fantastiche, pesanti sui classici anni ’70). La selezione di salumi e formaggi, italiani o non, non ha praticamente rivali. C’è una versione di vino tagliente e moderna, per gentile concessione del sommelier Maurizio Paparello (è quello con i dreadlocks quasi all’altezza della vita); i cibi confezionati, dalle acciughe cantabriche e tonni gourmet alle verdure sott’olio (verdure marinate in olio d’oliva) ai classici kit di pasta romana (carbonara, amatriciana, cacio e pepe), sono i migliori.

ANTICA DROGHERIA ENOTECA MASCARI

Una gemma nascosta vicino al mercato di Rialto, Mascari a conduzione familiare è rimasta deliziosamente immutata da quando ha aperto i battenti nel 1948. Le finestre traboccano di frutta secca, noci, dolci italiani, spezie e piatti indecenti di quella prelibatezza italiana mostarda di Cremona (mostarda di Cremona frutta glacé tradizionalmente servita con carne o formaggio). All’interno troverete vasetti su vasetti di miele, marmellate e sughi per la pasta, e un’incomparabile selezione di cioccolato e marzapane, oltre a Marmite (quasi introvabile in Italia) e Tabasco. Sul retro c’è la stanza dei liquori: dal pavimento al soffitto con le bottiglie, tutte con il marchio iconico che vale la pena acquistare solo per l’etichetta, come solo l’Italia sa fare.

PECK

Conosciuta semplicemente come il “tempio della gastronomia italiana”, questa istituzione milanese ha bisogno di poche presentazioni: carne, pesce, formaggio, cioccolato, pasticceria, pasta, gelato, vino… 

You don't have permission to register