DOLCE O MERENDINA? DA MAMME PORZIONI ESAGERATE

Una ricerca di Bva Doxa e Unione Italiana Food, l’associazione che rappresenta le principali imprese italiane produttrici di merendine, ha analizzato il comportamento delle mamme italiane sulla quantità di dolci fatti in casa – in particolare crostata e ciambellone – che viene data merenda ai figli e scoperto che in maggioranza sono troppo generose nelle porzioni senza fare differenza tra adulti e bambini. Attraverso un’indagine su un campione composto da 600 mamme di bambini dai 5 ai 13 anni, sono state scoperte le porzioni effettive di dolce che le mamme italiane tagliano per la merenda dei propri figli e per la propria. Dalla ricerca, realizzata anche tramite le fotografie dei dolci, è emerso che la maggior parte delle mamme non è in grado di individuare il peso della porzione. La metà (49%) non sa indicare quanto potrebbe pesare, il 30% fornisce un peso sbagliato mentre solo 2 mamme su 10 (21%) si avvicinano al peso corretto. Secondo lo studio, a causa di queste difficoltà le porzioni diventano troppo abbondanti. Infatti, 7 mamme su 10 scelgono (senza saperlo) fette di circa 100-120 grammi nel caso della crostata e di circa 90-120 grammi per il ciambellone. Vale a dire, quasi di 3 volte in più del peso di una merendina confezionata (35 grammi). Il peso medio dei due dolci, bilanciando le fette mini con quelle maxi, si attesta a 96 grammi per la crostata e 84 grammi per il ciambellone. Inoltre, una mamma su tre (30%) è solita far fare il bis ai propri bambini e allo stesso tempo ama farlo. Dalla ricerca è emerso anche che la porzione di crostata e ciambellone che le mamme consumano è la stessa che scelgono per i figli, anche in questo caso sopravvalutando il fabbisogno calorico. Dallo studio emerge chiaramente come per le mamme italiane scegliere la porzione giusta di dolce fatto in casa per se stesse e per i propri figli sia un’operazione per niente facile. Una fetta di crostata alla marmellata o di ciambellone, ottime alternative per la merenda dei più giovani anche rispetto alle merendine, andrebbero però ‘calibrate’, cosa che non viene fatta.