ANCORA PER ALTRE MILLE VOLTE…‘MILLEFOGLIE CAVALLETTI’

Il celebre millefoglie di via Nemorense, amato dai romani che hanno lanciato anche una petizione per scongiurarne l’addio e caro anche al palato di Sua Maestà la Regina Elisabetta – così dice la storia tra leggenda e realtà secondo cui la Pasticceria Cavalletti ne spediva uno all’anno direttamente al palazzo reale di Buckingham Palace – non chiuderà. “Cavalletti sta tornando, preparate i cucchiai!”. Ecco il post a sorpresa della pasticceria romana, pubblicato sui social, che smentisce ogni ipotesi circolata in tal senso nell’ultima settimana. E ancora: “abbiamo sentito parlare di una nostra chiusura, abbiamo sentito di una cordata, di un ipotetico fallimento, abbiamo sentito veramente tante cose ma l’unica cosa che abbiamo ascoltato è stato l’affetto della gente. Un affetto che ci ha riempito il cuore e dato ancora più forza e sprint per riaprire. Cavalletti è una storia che dura da tanto tempo e mira all’infinito. Un momento duro e complicato come il lockdown l’abbiamo semplicemente trasformato nell’opportunità per riorganizzarci e rinnovarci per ripartire ancora più forti e solidi di prima. Finalmente ancora pochi giorni e potrete tornare a deliziarvi con il Millefoglie e far parte di questa storia che è anche la vostra e ve ne siamo grati”. Imbattibile. Tre piani di sfoglia leggera e croccante cosparsa di crema chantilly leggermente aromatizzata al Marsala, granella di nocciole e zucchero a velo come se non ci fosse un domani. Dal 1951, per altre mille volte…’millefoglie Cavalletti’.