18 MAGGIO, RISTORAZIONE: LE REGOLE A ROMA E NEL LAZIO

MASCHERINE OBBLIGATORIE PER LAVORATORI E GESTORI

L’uso delle mascherine sarà obbligatorio per operatori e gestori per tutto il tempo di permanenza dei locali. La Regione Lazio, laddove possibile, consiglia anche l’utilizzo di guanti in nitrile monouso. Oltre ai lavoratori e dipendenti, dovranno utilizzare le mascherine anche i clienti quando non stanno consumando e devono recarsi al bagno o alla cassa per pagare. E’ vietato lasciare le mascherine incustodite sul tavolo.

TAVOLI ALMENO AD UN METRO E MEZZO DI DISTANZA

In assenza di divisori, per quanto riguarda i distanziamenti, i tavoli devono essere disposti almeno ad un metro di distanza, meglio un metro e mezzo. Chi consuma al bancone dovrà farlo rispettando la medesima separazione e non sarà possibile il ricorso al buffet.

MENU ALTERNATIVI

È opportuno utilizzare format di presentazione del menu alternativi rispetto ai tradizionali (ad esempio menu scritti su lavagne, consultabili via app e siti, menu del giorno stampati su fogli monouso.

PRENOTAZIONI NON SONO OBBLIGATORIE

La prenotazione telefonica o telematica non è considerata obbligatoria, ma la Regione Lazio la ‘raccomandarla fortemente’. Non c’è nessun divieto sull’utilizzo dei condizionatori, ma ‘non è indicato utilizzarli’.

SANIFICAZIONI UNA VOLTA AL GIORNO

Gli interventi di sanificazione dovranno essere effettuati una volta al giorno, mentre le pulizie dovranno essere garantire almeno due volte. All’interno dei locali dovranno inoltre essere sistemati dei dispenser per l’igienizzazione delle mani.

PER LAVORATORI OBBLIGO MISURAZIONE TEMPERATURA

Gli operatori del food, tra le prescrizioni che i gestori devono rispettare vi è quella di misurare la temperatura all’inizio del turno, qualora fosse superiore o pari ai 37,5 gradi il lavoratore dovrà tornare a casa.

FACOLTATIVO MISURARE TEMPERATURA A CLIENTI

Per quanto concerne i clienti il rilevamento della temperatura è facoltativo.

OBBLIGATORIO CONSERVARE NOMINATIVI CLIENTI

Invece è obbligatorio conservare un registro con i nominativi delle persone che, negli ultimi 30 giorni, hanno frequentato il locale.

Foto in evidenza da Facebook @amatricianalovers