COVID: A ROMA NUN SE PO’ MAGNÀ LA ‘PIZZA MARGHERITA’

Purtroppo non è una fake news. Una circolare firmata dalla Polizia Locale di Roma Capitale detta le regole per i forni romani. I laboratori di panificazione di Roma possono realizzare ‘pane, grissini’ ma anche ‘pizze e focacce sia bianche (semplici o condite con olio e rosmarino) sia rosse (condite al pomodoro ed olio)’. E poi dolci ma solo di ‘pasticceria secca’. Ma non possono produrre ‘la pizza condita e farcita diversamente’. Quindi, ‘no’ ad altri tipi di pizza con mozzarella, verdure e ancora ‘no’ alla classica margherita.

Il testo prevede un paragrafo dedicato ai laboratori di panificazione e fornisce un’interpretazione uniforme alle norme più generiche dei giorni scorsi che dispongono regole temporanee per le attività di somministrazione del cibo e da asporto. Alla base della circolare, ci sarebbe la volontà di impedire assembramenti di fronte ai forni notturni, che la pizza farcita potrebbe creare, non consentendo che si trasformino in una alternativa alle tradizionali pizzerie da asporto.

Scarica la circolare