APPELLO STREET FOOD A CONTE: AIUTI CUOCHI DI STRADA

Le misure imposte dal Dpcm del 4 Marzo e aggiornamenti successivi hanno certamente colpito molte attività commerciali, ma in particolare il settore del commercio ambulante e itinerante che risulta essere il più penalizzato dopo lo stop agli eventi pubblici e privati, ai mercati settimanali e rionali. L’Associazione Nazionale Streetfood  – capofila del comparto – ha preso carta e penna ed ha scritto  al premier Conte chiedendo aiuto al Governo, nonché un intervento diretto di sostegno alle imprese ambulanti e alle associazioni di categoria inerenti. L’Associazione Streetfood è la prima realtà in Italia che ha inventato nel 2010 il format di un calendario di decine di eventi street food sul territorio italiano e anche Oltralpe. Il ‘cibo di strada’ è oggi un fenomeno di grande successo e porta la qualità della cucina di strada tradizionale e storica di varie regioni italiane a casa degli Italiani. Dà lavoro a numerose attività ambulanti e itineranti e chef di ristoranti che si sono reinventati adattando il proprio menù a un consumo, appunto, di ‘strada’.

Foto in evidenza e interne da Facebook @streetfooditalia