Fooderio

PRATO SFORNA ‘GRANOCCHIO’, LO SNACK DELLA CITTÀ

Si tratta di una specialità da forno toscana, presentata nel corso del Festival del ‘Gusto eatPrato’  ed è  uno snack a base di grano Gran Prato (grano coltivato nei campi appena alle porte della città) prodotto secondo i disciplinari del progetto di filiera corta cerealicola e trasformato in farina Gran Prato molita in un antico mulino di Vaiano (Prato).

Il cracker contiene all’interno polvere di mortadella di Prato Igp, Presidio Slow Food che conferisce anche una leggera ‘sfumatura di colore rosa’. Il nome del prodotto rimanda scherzosamente al modo di chiamare i ranocchi a Prato. La paternità del ‘Granocchio’ è di ‘Pane Amore e Fantasia’, un forno di Prato tutto, o quasi, al femminile.

Allo studio ci sono già idee per le varianti stagionali del ‘Granocchio’ con prodotti del territorio nell’impasto, dal cavolo nero d’inverno al fico secco dottato (un fico bianco) di Carmignano, altro Presidio Slow Food del territorio.

You don't have permission to register