Fooderio

LE CAVALLETTE SALTATE DELLO CHEF JOSÈ ANDRE’S

Negli Usa gli insetti nel piatto si mangiano da anni. Uno degli chef americani più stellati, Josè Andre’s, serve ‘chapulines’, cavallette saltate, nel suo ristorante messicano Oyamel al centro della capitale. Assenti standard specifici, l’unica limitazione imposta dalla Food and Drug Administration è che grilli, formiche, cicale e scorpioni, per essere immessi sul mercato, siano allevati specificamente in vista del consumo umano. Prodotti contenenti insetti devono ovviamente seguire gli standard richiesti dalla Fda per tutti gli altri alimenti, compresi i test batteriologici e i certificati che attestano buone pratiche di produzione. L’etichetta sul prodotto deve inoltre includere il nome comune e quello scientifico e il potenziale rischio di reazioni allergiche. Vent’anni fa negli Usa l’idea di mangiare insetti sembrava fantascienza: oggi il supermercato organico dove si serve la Jadin ha un intero scaffale dedicato a prodotti derivati dagli insetti: vermi coperti di cioccolata, pasta di grillo, palline di grillo coperte di burro di arachidi e una linea di patatine chiamate ‘Chirps’.

You don't have permission to register