VILLA ESEDRA FERMA IL TEMPO E PORTA L’IMPERO A TAVOLA’

Questa sera i fornelli di Villa Esedra fermeranno la contemporaneità per far rivivere la magia dell’imperatore Adriano e i suoi fasti. Un revival culinario all’altezza della straordinaria posizione di cui gode questo ristorante che da anni, silenziosamente e con tanta passione, soddisfa i palati più esigenti. E’ a Tivoli, a due passi da quel luogo mitologico, patrimonio dell’Unesco, rappresentato da Villa Adriana. Posto millenario e straordinario che solo qualche settimana fa è arrivato primo nel sondaggio di ‘Visit Lazio’, pagina ufficiale del Turismo della Regione Lazio dedicata alla promozione delle bellezze e delle peculiarità del territorio. Villa Esedra, che vanta questa vicinanza millenaria – a solo 200 metri dalla residenza di Adriano – ha voluto ricambiare e ricordare la Roma imperiale con un momento magico e godereccio: ‘L’Impero a tavola’. Sarà Luciano Santori, chef di Villa Esedra e giovane 31enne già con esperienze importanti in cucina, a fermare il tempo per spadellare bottoncini ripieni di gambero rosso con pomodorini e burratina di Andria, con pasta rigorosamente fatta in casa. E ancora, tagliata di salmone in crosta di papavero con verdurine all’orientale; parmigiana di melanzana in carrozza con salsa al pomodoro e basilico tra le proposte del menu. ‘Chicchetta’ dei dolci è la sfera di cioccolato fondente e pistacchio con una densa e gustosa crema chantilly e amarena all’interno. Villa Esedra è materie prime ed eccellenze italiane, e insieme proposte outsider come il ‘cocktail dell’imperatore’, magari da consumare con gli antipasti sfiziosi e di qualità elaborati dallo chef Santori.