VOLANO I SURGELATI, PIZZA AL PRIMO POSTO

E’ boom dei consumi dei surgelati che mettono a segno un aumento del 48% nelle prime settimane di marzo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo rileva l’Istituto Italiano Alimenti Surgelati, che registra un incremento trasversale degli alimenti sottozero che riguarda verdure, pesce e prodotti tipici della tradizione, a partire dalla pizza che, coerentemente con l’incremento di farina e lievito di birra, è cresciuta di oltre il 54%. Il successo del prodotto surgelato è dovuto anche ad alcuni fattori e proprietà: verdure e pesce surgelati e freschi hanno le stesse vitamine e nutrienti e che nessun cibo sotto zero ha conservanti, perché è il freddo a garantirne la conservazione. E ancora, il colore brillante di alcune verdure, non sarebbe dovuto a coloranti ma al fatto che, prima della surgelazione, vengono sottoposte ad un trattamento termico (blanching) necessario per disattivare gli enzimi che ne potrebbero causare il deterioramento che ne fissa il colore naturale. Anche alcune accortezze: scongelare un prodotto a temperatura ambiente è sconsigliato. Il modo migliore per farlo è direttamente in pentola o qualche ora in frigorifero, oppure se si ha fretta imbustato sotto l’acqua corrente. E’ sconsigliato, invece, lo scongelamento con acqua calda e quello a temperatura ambiente, per evitare lunghe soste del prodotto surgelato a una temperatura non controllata.