EXPORT CASEARIO ITALIANO SFIDA CERTIFICAZIONI ‘VIRUS FREE’

I risultati dell’export caseario italiano nel 2019, diramati da Assolatte, vedono le delle esportazioni dei nostri formaggi registrare un importante record: +6,3% in volume e +11,2% in valore. Un successo vero, con le vendite internazionali di formaggi che hanno superato i 3 miliardi di euro e le 450mila tonnellate. Come spiega Assolatte, gran parte del fatturato estero è riconducibile al mercato europeo, cresciuto ancora del 9,4% e a quello Nordamericano. I Paesi asiatici mostrare invece risultati ancora più interessanti. Le imprese italiane esportano in Asia 30mila tonnellate di formaggi per un valore di 200 milioni di euro, e ancora ottimi risultati in Cina (+5,9%) e in Giappone (+12,8%) che si conferma terza destinazione extra-Ue dei formaggi italiani. Adesso a spaventare è certamente la pandemia, e insieme le assurde richieste di certificazioni ‘virus free’ nei confronti dell’eccellenza italiana.