IL GELATO ROMANO DI MORRONE VINCE CAMPIONATO DEL MONDO GELATERIA 2020

Il gelato italiano sale sulla vetta più alta e al Sigep di Rimini – il salone internazionale più importante nel settore del gelato artigianale e della pasticceria – Eugenio Morrone, calabrese d’origine ma romano d’azione insieme al team italiano vince il Campionato del mondo di Gelateria 2020. Un grandissimo risultato della squadra azzurra composta anche da Massimo Carnio, Marco Martinelli, Ciro Chiummo e Giuseppe Tono. Eugenio Morrone studia, sperimenta e realizza gusti al ritmo dei premi che vince. Mandarino tardivo, limone e basilico, cremoso di mascarpone. Utilizza solo materie prime, ingredienti stagionali e a chilometro zero come le nocciole della Tuscia. Al bando i coloranti, niente semilavorati ma solo addensanti naturali. Il suo quartier generale è ‘Il cannolo siciliano’, trionfo per romani e turisti del gelato artigianale, in via IV Novembre nel cuore della Capitale e a due passi dai Mercati di Traiano e dai Fori Imperiali. I premi rincorrono la bontà dei gusti, Eugenio già Campione europeo 2016 ‘Gelato Festival’, ‘Ambasciatore del gelato italiano nel mondo’, ‘Premio Eccellenza Sigep 2017’, ‘Premio Gambero Rosso 2018’ assegnato dalla stampa estera, vincitore ‘Gelato Festival All Stars 2018’, miglior gelatiere ‘Food&Travel Awards 2018’. Morrone rappresenta l’eccellenza del gelato artigianale made in Italy, il giusto riconoscimento di un prodotto che oggi tutti ci invidiano. Valorizzazione che si deve anche all’attività svolta, sia in termine di formazione che di eventi sul territorio, dall’Associazione Italiana Gelatieri che contribuisce a promuovere la cultura del gelato italiano.