CAFFÈ, APPELLO A MINISTRO PER ‘RITO ESPRESSO’ PATRIMONIO UNESCO

Il caffè italiano è un rito, e l’espresso un appuntamento fisso nella nostra agenda quotidiana. Ristretto, lungo, macchiato o doppio in tazza grande non importa, a ognuno il suo. Purché sia espresso italiano. Ed ora il Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale ha lanciato la proposta di candidarlo a Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco. Il sostegno per la candidatura che accomuna gli appelli al neoministro delle politiche Agricole, Stefano Patuanelli, dei principali attori protagonisti della filiera del caffè espresso. Parliamo del Consorzio di Tutela Del Caffè Espresso Italiano Tradizionale, del Comitato Italiano del Caffè di Unione Italiana Food, dello Iei – Istituto Espresso Italiano, di Fipe-Confcommercio, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, del Gruppo Italiano Torrefattori Caffè, dell’Associazione Caffè Trieste e del Consorzio Torrefattori delle Tre Venezie.