200 ANNI DI ‘BISCOTTI GRONDONA’

Giovedì 22 ottobre l’antico ‘Biscottificio Grondona’ di Genova compie ben 200 anni. Due secoli di una storia di eccellenza che ha dato vita ai famosi ‘Canestrelli’, ‘Pandolcini’ e ‘Cuori mori’. E ancora ‘Lunette’ e ‘Moretti’, fino ai ‘Baci di Dama’, passando per ‘Pandolce’, ‘Lagaccio’, ‘Corleggeri’ e ‘Boccini’. Qualità e passione per le materie prime e un segreto incedibile: il lievito ‘Madre Bianca’, che imprime il carattere di unicità ai suoi prodotti. Una storia di famiglia – simboleggiata dall’icona del vecchio e la bimba – che, forte delle proprie radici, guarda avanti. Ricette semplici, senza nessun intervento di chimica, di conservanti o coloranti. Il ‘Biscottificio Grondona’, infatti, utilizza 100% lievito madre da più di un secolo, senza aggiunta di lievito di birra. Tutte le produzioni dei lievitati Grondona, dal Lagaccio al Pane Croccante, sono caratterizzate da lunghe ore di fermentazione, partendo dai rinfreschi del lievito madre fino alla lievitazione finale per un totale di 36 ore di processo produttivo.