DA CANNAVACCIUOLO A BECK RIPARTONO BIG RISTORAZIONE

Qualità ambientale e gastronomica sempre più vicine nella grande ristorazione italiana che riparte ‘en plein air’, dopo il lockdown imposto dall’emergenza coronavirus, e cambia formula valorizzando spazi all’aperto, terrazze, litorali marini e lacustri. Cannavacciuolo porta i suoi sapori sotto il cielo stellato del lago d’Orta che quest’anno ha conquistato la Bandiera Blu. Distanziamento, gusto e relax garantiti dai sei tavoli nel giardino del relais Villa Crespi, a Orta San Giulio (Novara), dove lo chef propone i menu degustazione ‘Carpe diem’ e itinerario ‘Dal Sud al Nord’.

Nella Capitale Heinz Beck annuncia la riapertura il primo luglio del ristorante tristellato ‘La Pergola al Rome Cavalieri’.

Apre a Milano ‘Emporio Armani Giardini’, spazio all’aperto dell’Emporio Armani Caffè e Ristorante. Nel menu estivo, firmato dall’executive chef Ferdinando Palomba, spiccano tra le novità i ravioli di granchio reale e, tra i secondi piatti, la cernia con erbe aromatiche e salsa al limone insieme all’immancabile costoletta di vitello alla milanese.

In Costa Smeralda Luca Guelfi inaugura, in partnership con Andrea Orecchioni (patron del ristorante La Scogliera de La Maddalena), il ristorante ‘Rafael’ a Porto Rafael, con 55 coperti di fronte all’arcipelago de La Maddalena, che si aggiunge alle sue altre insegne in Sardegna Canteen a Poltu Quatu, Fruits de Mer e Big Sur Liscia Ruja.

Foto in evidenza da Facebook @antonino.cannavacciuolo