‘GELATONE’ PRONTO A RIAPRIRE: 100 GUSTI E SEPARATORI

Paolo Costantini, maestro gelatiere di lungo corso, ha sempre anticipato e saputo interpretare il mood o l’esigenza del momento. Il suo ‘Gelatone’ da ben 25 anni nello storico rione Monti, in via dei Serpenti, con oltre 100 tipi di varietà è stato uno dei primi a Roma a lavorare il gusto di ‘caffè arabica 100%’ con cui ha vinto diversi premi tra cui il campionato italiano di gelateria al Sigep di Rimini 2019. Anticipatore, quindi, ‘Il Gelatone’ è stata la prima gelateria in Italia a installare un defibrillatore all’interno del locale. E ora, in tempi di Covid, ha già predisposto i separatori in plexiglass per mantenere il distanziamento sociale e lavorare in tutta sicurezza sanitaria appena partirà la ‘fase 2’. Il tutto a proprie spese, dove i pannelli e altri dispositivi gli sono costati la bellezza di circa 800 euro. Il personale lavorerà mascherinato, casco incorporato a protezione massima, termoscanner e ovviamente guanti. Certamente la funzionalità e l’estetica delle attrezzature anti-Covid può essere migliorata, ma una cosa è certa: il mondo del gelato, peraltro a proprie spese, è ben attrezzato per la ripartenza.